Ho provato lo shampoo naturale Verdesativa che mi ha sopreso. Vi dico subito che sto parlando dello Shampoo Energizzante Canapa e Ginseng, consigliato da Legambiente.

Le caratteristiche buone le ha tutte: è un prodotto vegano, che non utilizza ingredienti di origine animale e che non ha effettuato test sugli animali con il prodotto finito.
So che molte di voi hanno molto a cuore questo argomento e su questo potete stare tranquille.

Oltre a questo non troverete in questo shampoo i vari ingredienti sgraditi come i petrolati, gli oli sintetici, i siliconi, i solfati, i parabeni, alcool, OGM, PEG, PPG, conservanti, profumi e coloranti sintetici.
L’azione dichiarata è quella di rendere più forti i capelli, detergendoli con tensioattivi delicati che non esercitino un’azione troppo aggressiva sul cuoio capelluto.
Tutto questo dovrebbe riuscire a prevenire la caduta dei capelli. I benefici derivano dalla sinergia dell’estratto naturale di ginseng e dell’olio di canapa, che stimolano il bulbo pilifero (il ginseng è un tonificante) mentre la canapa svolge un’azione riequilibrante grazie ai suoi Omega-3 e Omega-6. E’ quindi molto adatto alle persone con capelli fragili o sfribrati, anche per un uso quotidiano.

Iniziamo subito con il dire che il profumo è un po’ particolare.
Questa caratteristica mi è stata fatta notare anche da altre persone che lo hanno utilizzato dietro mia richiesta, per avere un parere più completo.
Se amate il profumo di campi fioriti o la dolcezza del cocco e della vaniglia e cercate uno shampoo che vi delizi il senso dell’olfatto, questo ve lo sconsiglio.
Intendiamoci, per me non ha un odore sgradevole, ma sicuramente tra le tante profumazioni naturali non andrei proprio a scegliere questa.
E’ un profumo tipico dei docciaschiuma sportivi, più che di quelli femminili. Se dovessi definirlo potrei dire che assomiglia ad un misto di menta e limone.
Lo suggerirei quindi di più per l’estate, quando questi profumi sono molto piacevoli da utilizzare. Personalmente durante l’inverno preferisco qualcosa di più fiorito, ma su questo si va veramente a gusto personale.

La sensazione immediata secondo me è che faccia poca schiuma.
Poi in realtà basta un colpo d’occhio per capire che invece di schiuma ne fa, solo che rimane più compatta e quindi forse la sensazione è che ce ne sia meno. Si risciacqua facilmente e lascia una sensazione di pulito.
La cosa che mi ha sorpreso di più è stato il risultato finale, a capelli asciutti: rimangono morbidissimi, molto più del solito! Da questo punto di vista 10 e lode, direi.

Ultima nota positiva: è venduto in un flacone stretto e alto, perfetto da appoggiare sulla mensolina porta shampoo e docciaschiuma che si trova spesso nella doccia.
Altri shampoo hanno una base più larga e rubano molto spazio, mentre questo è molto pratico e gli si riesce comodamente a trovare un posticino, anche quando di spazio non ce n’è molto. Sono piccole cose, ma per alcuni ambienti piccoli sono importanti!

Ecco l’INCI:
aqua, disodium cocopolyglucose citrate, caprylyl/capryl glucoside, sorbitol, glycerin, hydrolyzed wheat protein, sodium lauroyl glutamate, lactic acid, cannabis sativa, humulus lupulus, cimicifuga racemosa, punica granatum, trigonella foenum graecum, curcuma zedoaria, citrus limonum, panax ginseng, ascorbic acid, citral, limonene.